News

La diminuzione dei ricavi da contributo ambientale che si lega al calo delle quantità di imballaggi in plastica immessi al consumo, lo sviluppo della raccolta differenziata anche nel Sud del Paese con il conseguente aumento dei rifiuti di imballaggio ritirati e selezionati (+ 14,5%) a fronte dell’Accordo Anci-Conai ed il peggioramento del mix qualitativo stanno negativamente influendo sui risultati economici del Consorzio Corepla.

Il conto economico di Corepla, alle attuali condizioni economiche dell’Accordo Anci-Conai, registrerà pertanto, nel 2013 e negli anni a venire, rilevanti disavanzi.

Il Consiglio di Amministrazione di Conai, onde rallentare il peggioramento patrimoniale di Corepla, mantenendo nel contempo l’impegno a ritirare tutti i rifiuti di imballaggio raccolti dai Comuni convenzionati, ha quindi deciso di aumentare il contributo ambientale per gli imballaggi in plastica  dagli attuali 110 euro/ton a 140 euro/ton a decorrere dal 1° gennaio 2014.
L’aumento avrà effetto anche su alcune procedure forfettarie.

Al fine di agevolare l’applicazione della nuova disciplina in materia di Contributo Ambientale, è a disposizione per ogni ulteriore informazione e chiarimento il Numero Verde CONAI 800-337799.

 

CONAI è il Consorzio privato senza fini di lucro costituito da oltre 1.000.000 di aziende produttrici e utilizzatrici di imballaggi che ha la finalità di perseguire gli obiettivi di legge di recupero e riciclo dei materiali di imballaggio. Il Sistema Consortile costituisce in Italia un modello di gestione da parte dei privati di un interesse di natura pubblica: la tutela ambientale, in un’ottica di responsabilità condivisa tra imprese, pubblica amministrazione e cittadini, che va dalla produzione dell’imballaggio alla gestione del fine vita dello stesso. CONAI indirizza l’attività e garantisce i risultati di recupero dei 6 Consorzi dei materiali: acciaio (Ricrea), alluminio (Cial), cellulosa (Comieco), legno (Rilegno), plastica (Corepla), vetro (Coreve). www.conai.org

Archivio