News

Oggi 8 luglio si è tenuta a Roma la premiazione dei “Comuni Ricicloni” 2013.
E’ un appuntamento ormai fisso per conoscere non solo i nomi dei Comuni vincitori che, nelle diverse zone del Paese e per le diverse tipologie di materiale, hanno fatto registrare le migliori prestazioni di raccolta differenziata, ma soprattutto per verificare a scadenza annuale lo stato di salute e di evoluzione nel suo complesso del “sistema” che dalla raccolta trae origine .

L’iniziativa, promossa da Legambiente, celebra quest’anno la sua ventesima edizione, ed offre quindi l’opportunità per uno sguardo retrospettivo su un lasso di tempo che racchiude di fatto la storia della raccolta differenziata in Italia. Dalla fase pioneristica con l’entusiasmo di pochi assessori dipinti allora come “fanatici” e “visionari”, all’attuale realtà di un sistema diffuso e complesso, in cui la raccolta costituisce la materia prima di filiere industriali sempre più sviluppate e rilevanti per l’economia nazionale.

La plastica vent’anni fa è partita da zero e oggi si confronta con numeri e problematiche allora impensabili.

Alla presenza del Ministro Andrea Orlando, COREPLA anche questa volta ha premiato tre realtà per la raccolta differenziata degli imballaggi in plastica, una per ogni area del Paese.
Ecco i nomi dei vincitori, chi ha ritirato il premio e la cifra della performance in termini di raccolta differenziata:
 

Nord: Mantova Ambiente srl (MN), ritira il premio il Direttore Generale Anzio Negrini, raccolta procapite 2012: kg 18 [media nazionale: 11,5 Kg, media Lombardia: 15 Kg]

Centro: Comune di Gualdo Tadino (PG), ritira il premio l’Assessore all’Ambiente Paola Gramaccia, raccolta procapite 2012: Kg 13 [media Umbria: 9 Kg]

Sud: Comune di Saracena (CS), ritira il premio il Sindaco Albino Gagliardi, raccolta procapite 2012: Kg 15 [media Calabria: 3 Kg]

 

Nella foto il Presidente Corepla Giorgio Quagliuolo con Vittorio Cogliati Dezza, Presidente di Legambiente, e i rappresentanti dei tre Comuni premiati:

 

 

 

Archivio