News

 

CONAI ha strutturato e finanziato l'avvio della raccolta differenziata nel sito archeologico di Pompei e nel Parco Nazionale del Vesuvio: 2.500.000 visitatori degli scavi e 500.000 del Parco potranno così contribuire alla corretta gestione dei loro rifiuti. Presentata il 17 marzo con la partecipazione del Ministro Clini, l'iniziativa vuole essere una prova concreta della fine dell'"emergenza rifiuti" in Campania e un momento di educazione e sensibilizzazione, perché tutela dell'ambiente, cura per il territorio e valorizzazione delle sue ricchezze artistiche e naturali sono un tutt'uno inscindibile.
Per questo il filo conduttore è il claim "Hospitum discrimina, barbarorum incuria", ossia "La differenza è dell'ospite, l'indifferenza del barbaro".
E' un'occasione particolarmente importante per gli imballaggi in plastica, largamente utilizzati dai turisti soprattutto per acqua e bevande, che raccolti congiuntamente ad alluminio ed acciaio, saranno poi avviati agli impianti di separazione e selezione per essere infine riciclati. 

 

 

 

Archivio