News

È possibile raccontare come è cambiata la cultura del riciclo attraverso degli scatti fotografici?
La “mondezza” può entrare in un museo e occupare lo spazio più alto della cultura?
Questa è la sfida che lanceremo tra il 25 e il 29 settembre al museo Vittoriano di Roma. Il museo, affacciato tra piazza Venezia e via dei Fori imperiali, ospiterà infatti la mostra promossa da Corepla “Illustrissimo Presidente delle strade di Roma”.
 
Il reportage, realizzato dalla fotografa Cristina De Paoli, racconta in poco meno di 100 foto di editti incisi nel marmo, sulle chiese e sui palazzi del centro di Roma, l’evoluzione della comunicazione e delle strategie adottate per far rispettare il condiviso concetto “chi inquina, paga!”.
 
Gli editti, emanati dal Tribunale delle Strade nel ‘700 per garantire la pulizia della città, proibiscono infatti di gettare o far gettare “mondezza” sotto pena di scudi d’oro o altre pene, anche corporali.
 
Ma non solo. Attraverso ulteriori scatti, si racconta la diversa percezione dell’ambiente da parte dei singoli nel corso del tempo e la trasformazione della comunicazione tra lo Stato e i cittadini passato da messaggi unidirezionali a dialoghi disintermediati.
 


La mostra si aprirà il 25 sera con una inaugurazione e una live painting performance di Maupal, uno tra gli street artist più importanti e influenti al mondo.
 
Maupal, salito alle luci della ribalta con il suo “Papa volante” a Borgo Pio, contribuirà con una installazione per permettere ai cittadini di sentirsi veramente coinvolti e in prima linea sui temi ambientali.

Archivio