News

La 5°C SIA dell’ITES Olivetti di Lecce è la classe risultata vincitrice nella categoria scuole secondarie di II^ grado, mentre tra i più giovani, nella categoria scuole secondarie di I^ grado, è salita sul podio la 1°A dell’Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II di Arce (FR).
I ragazzi sono stati premiati rispettivamente in data 31 maggio e 7 giugno e hanno ricevuto un tablet 7” per ciascuno, l’insegnante che ha seguito il progetto si è aggiudicata un tablet 10”, mentre alle due scuole verrà consegnata ai primi di settembre una lavagna LIM.
Alle cerimonie hanno presenziato i relativi rappresentanti di: Regione, Provincia, Comune, Miur Regionale e Ufficio scolastico Regionale.

E’ veramente importante e superiore alle nostre aspettative il numero degli studenti iscritti a questo progetto - sottolinea il Presidente di Corepla Giorgio Quagliuolo - ne siamo profondamente soddisfatti anche perché la sensibilità del mondo scolastico ai temi della raccolta differenziata e della tutela dell’ambiente in generale indica alle giovani generazioni la costruzione di un futuro sostenibile, di una nuova economia circolare e di una maggiore educazione civica. Dobbiamo ringraziare in particolare il Corpo Docente e i Dirigenti Scolastici che hanno saputo cogliere lo spirito del Contest”.

Aggiunge Quagliuolo: ”visto l’elevato interesse suscitato dal progetto didattico, il prossimo anno scolastico lo proporremo nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Molise”.

L'adesione al Corepla School Contest è stata davvero massiccia: 1.233 classi iscritte e circa 25 mila studenti che si sono cimentati in 5 prove-missioni a punteggio sul tema della raccolta differenziata e del riciclo degli imballaggi in plastica.

Ecco le foto dei bravissimi campioni:

La classe 5°C SIA dell'Olivetti di Lecce, il Dirigente Scolastico Dott.ssa Patrizia Colella, il Prof. Antonio Leo e la Prof.ssa Roberta De Blasi 

 


La classe 1°A del Giovanni Paolo II di Arce, il Dirigente Scolastico Dott.ssa Nunzia Milite, la Prof.ssa Paola Serena Battisti. il Dott. Rocco Pantanella,
il Dott. Bernardino Donfrancesco e il Dott. Graziano Cerasi

Archivio