News

Se ad aggiudicarsi la Maglia Rosa sul traguardo di Verona, dopo 21 durissime tappe di Giro è stato il sorprendente ecuadoriano Richard Carapaz, non sono più una sorpresa i numeri fatti registrare da Ride Green, il progetto di sostenibilità legato alla raccolta differenziata promosso da RCS Sport in collaborazione con la Cooperativa Erica.
Ride Green ha evidenziato, una volta ancora, come la scelta sia stata vincente con 75.758,12 kg di rifiuti recuperati di cui il 92% differenziati e avviati al riciclo, dati che confermano il trend di crescita fatto registrare già nelle prime tre edizioni del progetto.
Nella sede di Corepla - tra i partner del progetto - sono stati presentati i risultati ufficiali del Giro d’Italia 2019 e premiate le città di tappa che si sono contraddistinte nell’iniziativa.
 
 
PREMIATI I COMUNI PIÙ ATTIVI DEL GIRO
 
I Comuni che in partenza hanno raccolto il maggior quantitativo di rifiuti differenziati sono stati: Valdaora (94,3%), Tortoreto Lido (93,7%) e Carpi (93%).
I Comuni che in arrivo hanno raccolto il maggior quantitativo di rifiuti differenziati sono stati: Orbetello (93,3%), Terracina (93,3%) e Novi Ligure (93,1%).
 
MENZIONI SPECIALI
I gruppi di volontari che si sono dimostrati particolarmente disponibili e motivati sono stati: 
I volontari della Pro Loco Coppino dell’Aquila, per l’arrivo della 7° tappa 
I ragazzi del Liceo Linguistico di Courmayeur, che hanno partecipato alla 14° tappa    
le Guardie Ambientali d’Italia – Sezione Provinciale di Roma, per la 4° tappa a Frascati 
la Camera di Commercio di Cuneo e i ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato al progetto “Granda e Co” per la partenza della 12° tappa 
La ditta che partecipato più attivamente al progetto è stato il Gruppo Hera Spa per l’arrivo della 10° tappa a Modena.
 

Nella foto i Comuni premiati e tutti i partner di Ride Green 2019.

Archivio