News

Riusa, ricicla e differenzia: tre semplici regole per aiutare l’ambiente e dar spazio alla creatività in tempi di quarantena.

“Hai creato qualcosa con oggetti di scarto destinati ad essere buttati?
Stai dando nuova vita a un imballaggio? 

In che modo hai organizzato la tua differenziata?”

Con queste tre domande il Ministero dell’Ambiente ha dato il via alla sfida social #ricicloincasa: un’occasione per favorire buone pratiche sostenibili e per alleggerire le giornate da passare in casa.

“Ognuno di noi con una foto o un video condivide il suo impegno per il riciclo o il riuso. Pubblicalo sui social e invita 3 persone a farlo”, si legge sul profilo facebook del Min. Sergio Costa. Il Ministro dell’Ambiente, pubblicando una foto in cui mostra come ha organizzato la differenziata in casa, è stato tra i primi ad aderire alla campagna che ad oggi, dopo soli tre giorni dal lancio, conta centinaia di adesioni sui vari social.

 

Non solo differenziata, è la creatività a farla da padrona: c’è chi ha prodotto sapone ecologico a partire dall’olio esausto – come Lucia Cuffaro, presidente del Movimento per la Decrescita Felice – o chi – come la giornalista ambientale Letizia Palmisano – ha dato nuova vita alle confezioni portauova. Non mancano poi i suggerimenti utili, che oltre a fare bene all’ambiente semplificano la vita casalinga e permettono di risparmiare sulle spese: “I fondi di caffè – spiega Gabriele Salari dell’ufficio stampa di Greenpeace Italia – sono utili per catturare il grasso in padella e risparmiare così detersivo durante il lavaggio!”

“Con questa nuova campagna social del Ministero – ha affermato il Ministro dell’Ambiente  vogliamo unire idealmente l’Italia, da nord a sud, e darle l’occasione di mostrare il bello che c’è in lei, che c’è nei cittadini italiani. Il tempo che stiamo vivendo nelle nostre case, chi in famiglia, chi da solo – ha concluso Costa – potrebbe essere ben speso adottando comportamenti amici dell’ambiente, a partire da una corretta e intelligente gestione dei rifiuti. Io #ricicloincasa. E voi?”.

E mentre il movimento delle persone tra gli Stati è limitato a causa della pandemia, le notizie continuano a varcare le frontiere e così, della campagna #ricicloincasa parlano anche media britannici panamensi, con l’auspicio che anche questa iniziativa diventi sempre più virale.

Archivio