News

A2A, Fondazione Asm ed enti teatrali attivi sul territorio hanno avviato una collaborazione per lo sviluppo di una coscienza ambientale tra i più giovani.
 
Partendo da questo spunto, in coerenza e complementarietà rispetto al piano di comunicazione per il nuovo sistema di raccolta differenziata da poco avviato a Brescia, è stato elaborato un progetto che prevede 46 giornate di animazione teatrale appositamente ideata e condotta da Teatro Telaio.
Alcuni attori/animatori, attraverso un percorso fantasioso, allestito nelle sale del Museo di Scienze, spiegano finalità e modalità del nuovo sistema, e soprattutto i vantaggi ambientali e sociali che ne conseguono.
 
La prima serie degli interventi di animazione è dedicata alle scuole dei quartieri della Zona Gialla (Buffalora, Caionvico, Sant’Eufemia, San Polo Cimabue, San Polo Case, San Polo Parco, Sanpolino, Porta Venezia), dove il nuovo sistema di raccolta differenziata è iniziato lo scorso 4 aprile.
 
Durante il prossimo anno scolastico potranno partecipare all’animazione tutte le scuole della città, che verranno coinvolte seguendo il programma di attivazione della nuova raccolta differenziata nelle diverse zone (azzurra, verde, viola, rossa).
 
Il progetto di animazione teatrale ha avuto anche il supporto dei principali Consorzi di filiera della raccolta differenziata: Corepla (plastica), Comieco (carta), Cial (alluminio), Ricrea (acciaio).
 
Il piano di coinvolgimento sulle tematiche ambientali attraverso il teatro prevede anche una serie di rappresentazioni per le famiglie. Al Teatro Santa Chiara la compagnia Erbamil metterà in scena “Facciamo la differenza”, uno spettacolo per riflettere, in modo divertente e comunicativo, sul tema dei rifiuti e per rimarcare il valore della raccolta differenziata. E’ proprio a partire dal cambiamento delle abitudini quotidiane che si può praticare uno stile di vita più sostenibile e più responsabile.
 
Sono previste 5 repliche: domenica 8, sabato 14, domenica 15, sabato 21, domenica 22 maggio. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento dei posti. Per prenotare tel. 030/2928616
 

Archivio