News

La corretta informazione è un nodo strategico per affrontare il tema “plastica” in tutta la sua complessità.
Perché la plastica non è un materiale banale: salva vite, garantisce l’igiene, consente la conservazione di alimenti e medicinali, permette agli aerei di volare e agli smartphone di essere nelle mani di tutti.
E non corre da sola verso il mare. Ce la buttano.
Collegare aspetti diversi di uno stesso tema è avere un atteggiamento “ecologico” all’altezza della vera complessità dei problemi. 
La campagna Corepla – Isobar è declinata su carta stampata e, a seguire, su mezzi televisivi (tutorial) e social nel periodo natalizio.
 
La creatività indica come viene generalmente simulata la creazione di una fake: un titolo cubitale, un uso improprio dei dati, una fonte non verificabile, un’immagine ad effetto, reperimento di campioni esiguo con un uso delle percentuali esteso a tutta la realtà e non solo a quella dei campioni analizzati.
Ecco come una news scientifica, un fatto ben circoscritto diventa una fake news.
Il claim di Corepla “La plastica, troppo preziosa per diventare un rifiuto” diventa ”a Natale, il regalo più prezioso è l’informazione”.
 
Chiude la campagna un morphing in computer grafica: una bottiglia riciclata diventa un cervello, a sottolineare la necessità di fare anche della plastica un uso responsabile. 
 
 
 

Archivio