News

Grande festa ieri all’Auditorium del Carlo Felice per la conclusione di Storie Riciclate con Stile, il progetto letterario legato alla raccolta differenziata e al riciclo promosso da Amiu e ideato e realizzato dalla rivista di letteratura per l’infanzia Andersen.

Nell’occasione sono state premiate le classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado genovesi che si sono distinte per la qualità, l’originalità e la cura con cui hanno realizzato i loro lavori.

La sfida proposta ai ragazzi? Quella di dare vita a nuove stesure della storia base scritta da Anselmo Roveda usando - alla maniera di “Esercizi di stile” di Raymond Queneau -  una delle varianti stilistiche proposte: raccontare la storia con i toni di un thriller o tuffarsi nella fantascienza; dare spazio a una fiaba moderna o cimentarsi in giochi di parole e figure retoriche (qui il testo della storia di partenza). 
Protagonisti del racconto gli imballaggi di acciaio, alluminio, carta e cartone, legno, plastica, vetro e umido, tutti materiali riciclabili.

Le classi vincitrici del progetto hanno avuto modo di arricchire la loro biblioteca scolastica vincendo una selezione di libri del valore di 500 euro: un invito a coltivare il piacere della lettura alla scoperta di grandi autori e illustratori della letteratura contemporanea per l’infanzia.

Inoltre, le loro originalissime storie riciclate con stile  sono state illustrate da Enrico Macchiavello e raccolte in un libro, distribuito gratuitamente da AMIU a tutte le scuole partecipanti e scaricabile qui.

L’iniziativa è stata realizzata grazie al contributo di Conai e dei sei Consorzi della filiera del riciclo degli imballaggi: Cial (alluminio), Comieco (carta), Corepla (plastica), Coreve (vetro), Ricrea (acciaio), Rilegno (legno) e il patrocinio di Regione Liguria, Miur e Comune di Genova.


Ecco i vincitori:

Per le scuole primarie la giuria ha selezionato tre lavori:
“E se fosse… un Tautogramma in C”, classe IV A Scuola XXV Aprile (Borzoli)
“E se fosse… una storia romantica”, classe IV B Scuola Rodari (Sestri Ponente)
“E se fosse… una storia precisa”, classe V A della Scuola Barrili (Foce)
 MENZIONE: “E se fosse… in genovese”, classe I C Scuola Daneo (Centro Storico)
 MENZIONE: “E se fosse… un telegramma”, classe IV A Scuola Montegrappa (San Teodoro)

 Per le scuole secondarie:
“E se fosse… una metafora”, classe I B Scuola Gaslini (Bolzaneto)
“E se fosse… indecisa e smemorata”, classe II C Scuola Bertani (Castelletto)
“E se fosse… una fiaba”, classe II B scuola De Toni (Sturla)
 MENZIONE: “E se fosse… a colori”, “E se fosse… alla rovescia” e “E se fosse… una poesia”, dell’Istituto comprensivo di San Fruttuoso.

I testi delle storie finalisti e vincitrici sono qui.

Il videoservizio di Il Secolo XIX qui.

Storie riciclate con stile, oltre ad aver costituito un'occasione per divertirsi giocando con la lingua italiana, ha avuto il merito di promuovere l'importanza della raccolta differenziata ed il valore del riciclo tra i giovani, ambasciatori ideali per trasferire messaggi virtuosi alle famiglie.

Archivio