News

Come da programma, è partita oggi la nostra campagna “Un sacco in Comune, a tutta plastica!”, patrocinata dal Ministero della Transizione Ecologica per migliorare la qualità della raccolta degli imballaggi in plastica. 

L’iniziativa affianca il progetto “Riportiamoli a bordo” per la sensibilizzazione contro la dispersione dei rifiuti nell'ambiente promosso sempre dal MITE, in collaborazione con Corepla e Castalia che, avviato a dicembre 2019, prevede la raccolta dei rifiuti galleggianti lungo gli 800 km di coste italiane attraverso la flotta antinquinamento del Ministero.

Corepla si occupa di verificare, misurare e analizzare le quantità e la qualità di quello che viene rinvenuto e valutare l’effettiva riciclabilità degli imballaggi in plastica.

Da nord a sud, sono 6 i primi Comuni coinvolti che ospitano i porti oggetto dell'iniziativa: Chioggia, Fiumicino, Crotone, Termini Imerese, Marsala e Licata.

Noi di Corepla – ha dichiarato il Presidente, Giorgio Quagliuolo - lavoriamo costantemente per migliorare la quantità e la qualità della raccolta differenziata nel nostro Paese con un obiettivo preciso: evitare la dispersione nell’ambiente degli imballaggi in plastica e raccoglierli perché col riciclo possano avere una seconda vita. Differenziare bene i rifiuti non è sempre facile per i cittadini, per questo da anni portiamo avanti campagne di informazione e sensibilizzazione che li indirizzino verso una corretta e consapevole raccolta differenziata. La campagna ‘Un sacco in Comune, a tutta plastica!’ vuole essere uno stimolo affinché i cittadini siano sempre più attenti a fare una raccolta di qualità, ingrediente indispensabile per ottenere un buon riciclo e promuovere una vera economia circolare. Il rispetto per l’ambiente deve diventare uno stile di vita, un atteggiamento da apprendere fin da piccoli e di cui fare tesoro”.

"Quella della raccolta della plastica nei mari è un'iniziativa molto importante che il Ministero della Transizione ecologica sta portando avanti con Corepla e Castalia. Ben vengano le iniziative di sensibilizzazione e informazione sul territorio circa la raccolta differenziata. È da lì che parte una efficace raccolta e quindi la base per un buon riciclo, che rende efficace l'economia circolare. Bisogna investire soprattutto nell'informazione dei più giovani, di cui auspico un pieno coinvolgimento, perché il futuro è loro". Così il commento del Ministro Roberto Cingolani in merito al progetto.

I Comuni avranno 4 settimane per dimostrare il loro alto livello di sensibilità rispetto alle tematiche ambientali e misurarsi sulla qualità della raccolta differenziata degli imballaggi in plastica che si effettua nel territorio.

Il Comune che, nel periodo compreso tra il 28 giugno e il 25 luglio 2021, avrà registrato la diminuzione della frazione estranea più significativa in termini percentuali sarà il più virtuoso e riceverà in premio un arredo in plastica riciclata.

Durante tutto il periodo della campagna, Corepla sarà presente nei sei Comuni interessati con un’intensa attività di comunicazione sul tema della raccolta differenziata e del riciclo degli imballaggi in plastica.

 

Archivio