News

Come già comunicato in precedenza, l’aumento del contributo ambientale per gli imballaggi in plastica a 140 euro/ton dal 1° gennaio 2014 ha permesso solo di rallentare il peggioramento patrimoniale del Consorzio Corepla.
Gli incrementi dei corrispettivi conseguenti alla stipula del nuovo accordo quadro Anci-Conai, che prevede un aumento dei corrispettivi unitari pari al 10,6% rispetto al 2013, lo sviluppo della raccolta differenziata soprattutto nel Sud del Paese con il conseguente aumento dei rifiuti di imballaggio in plastica ritirati e selezionati (+ 11% nel 2013) e il peggioramento del mix qualitativo stanno negativamente influendo sui risultati economici di Corepla che ha registrato nel 2013 - e così sarà nel 2014 - rilevanti disavanzi.
Il Consiglio di Amministrazione del Conai, ha quindi deciso di aumentare il contributo ambientale per gli imballaggi in plastica dagli attuali 140 euro/ton a 188 euro/ton a decorrere dal 1° gennaio 2015.
Conai ha rivisto al rialzo anche il CAC per gli imballaggi in vetro, che passerà da 17,82 a 20,80 euro per tonnellata. Anche in questo caso, la ragione va cercata nell'incremento dei corrispettivi unitari previsti dal nuovo accordo Anci-Conai (+21,5%).
L’aumento avrà effetto anche su alcune procedure forfettarie.
Al fine di agevolare l’applicazione della nuova disciplina in materia di Contributo Ambientale, è a disposizione per ogni ulteriore informazione e chiarimento il Numero Verde CONAI 800-337799.

Archivio